Cure e rimedi naturali

giovedì 24 maggio 2012

Combattiamo la cellulite con il cibo

La lotta contro la tanto odiata e diffusa cellulite inizia innanzitutto a tavola, seguendo alcuni piccoli ma utilissimi accorgimenti. Ecco un elenco dei più importanti:
- Diminuire la quantità di sale, perché accresce la ritenzione idrica, una tra le principali cause della formazione di cellulite;
- Bere almeno due litri di acqua al giorno;
- Inserire nella propria dieta il consumo di frutti di bosco (mirtilli, more e ribes) poiché riattivano la circolazione locale, favorendo lo smaltimento delle tossine. Vanno inoltre aggiunti alimenti come ananas, ciliegie e lattuga. Avendo una leggera azione diuretica, questi cibi aiutano infatti a eliminare i liquidi e a sgonfiarsi.
Per ottenere buoni risultati, questi accorgimenti vanno naturalmente accompagnati da uno stile di vita sano, che include, prima di ogni altra cosa, un'adeguata attività motoria. Chi non ama praticare sport, deve almeno dedicarsi a una camminata al giorno. L'ideale è percorrere due o tre chilometri a passo anche non sostenuto, esercizio che consente di riattivare la circolazione.
Va inoltre ricordato che non si devono indossare abiti eccessivamente attillati, soprattutto nella regione inguinale, per non compromettere il ritorno venoso, così come è bene eliminare l'abitudine al fumo, perché indurisce i vasi sanguigni e distrugge la loro elasticità. Per questo si crea una stasi venosa e una diminuita ossigenazione dei tessuti con sofferenza del tessuto adiposo.
*Nota per i lettori: il Professor Di Pietro è laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Dermatologia. I trattamenti descritti in questo articolo sono pertanto consigliati solo sotto controllo di uno specialista di riferimento.
http://it.lifestyle.yahoo.com/blog/professor-di-pietro/prevenire-la-cellulite-tavola-113216210.html

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001.