Cure e rimedi naturali

giovedì 22 settembre 2011

Il Potassio per controllare la pressione

Uno degli elementi più importanti per il controllo della pressione è il potassio. Come mai?
«Questo minerale interviene nella regolazione dei meccanismi che portano alla contrazione e alla dilatazione delle fibre muscolari, comprese quelle minuscole che si trovano nella parete dei vasi sanguigni e che possono influenzare la pressione», dice Alberto Morganti, presidente della Società italiana per l'ipertensione arteriosa. «Molti studi hanno ormai dimostrato un effetto protettivo delle diete ricche di potassio nei confronti dell'apparato cardiocircolatorio».
Dove si trova questa sostanza? In frutta, verdura, carne, pesce (le acciughe sott'olio, per esempio, ne contengono 700 milligrammi ogni 100 grammi di prodotto). Le linee guida più recenti raccomandano circa 3.000-3.500 milligrammi di potassio al giorno, per prevenire e controllare l'ipertensione

STOCCAFISSO
1.500 milligrammi di potassio ogni 100 grammi 

ACCIUGA SOTT'OLIO
700 milligrammi di potassio ogni 100 grammi


PAGELLO
690 milligrammi di potassio ogni 100 grammi


ARACHIDI TOSTATE
680 milligrammi di potassio ogni 100 grammi

SARDA FRESCA
630 milligrammi di potassio ogni 100 grammi

PATATE ARROSTO
570 milligrammi di potassio ogni 100 grammi

SPINACI CRUDI
530 milligrammi di potassio ogni 100 grammi


BRESAOLA
505 milligrammi di potassio ogni 100 grammi


POLLO SALTATO IN PADELLA
497 milligrammi di potassio ogni 100 grammi

NOCCIOLE
466 milligrammi di potassio ogni 100 grammi

KIWI
400 milligrammi di potassio ogni 100 grammi

CASTAGNE
395 milligrammi di potassio ogni 100 grammi

FINOCCHI CRUDI
394 milligrammi di potassio ogni 100 grammi

CARCIOFI CRUDI
376 milligrammi di potassio ogni 100 grammi

RIBES
370 milligrammi di potassio ogni 100 grammi

BANANA
350 milligrammi di potassio ogni 100 grammi
http://www.ok-salute.it/

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001.