Cure e rimedi naturali

venerdì 12 agosto 2011

Rigeneriamo i tessuti con l'ananas

L' ananas è una vera fonte di benefici per il corpo il benessere fisico. Il frutto rigenera i tessuti e ritarda l’invecchiamento della cute grazie alla presenza di due sostanze antiossidanti quali il manganese e il betacarotene che depurano l‘organismo favorendo un forte rinnovamento cellulare. Consigliato nell’alimentazione quotidiana contiene appena circa 40 calorie a fetta, e gode di ottime qualità drenanti che facilitano lo smaltimento e l’eliminazione del grasso adiposo. Contiene bromelina che agevola la scissione delle proteine favorendo una corretta assimilazione del cibo e ha anche capacità diuretiche; un vero toccasana! Ecco qualche ricetta per gustarla al naturale senza alterare il sapore particolare che possiede. http://donna.libero.it/

L’ananas viene coltivata nelle regioni tropicali (Costa d'Avorio, Costa Rica, Kenia, Ghana, Togo, Benin, Nigeria e Camerun) oppure in serra calda; qui, le nuove piante, tenute ad una temperatura di almeno 23° C, fioriscono dopo due anni.
I frutti vengono esportati dai paesi tropicali, non solo per scopi alimentari, ma anche ornamentali, infatti con le foglie si producono alcuni tipi di fibre, che secondo la qualità, si impiegano per la fabbricazione di cordami e tessuti.
Le varietà più coltivate sono:
- la Queen Victoria, del peso di circa 1 Kg, di polpa gialla, molto profumata e soda;
- la Cayenne liscia, grossa, pregiata, a polpa chiara, succosa e dolce, ideale per essere conservata in scatola;
- la Red Spanish, di media grandezza, con scorza aranciata, polpa pallida molto aromatica, dal sapore acidulo e leggermente fibrosa;
anans_queen_prd.jpg
In genere l’ananas è maturo quando produce un suono solido e sordo ed è per circa la metà o i 2/3 di colore giallo-arancio.

Se l’ananas è acerbo, sarebbe meglio tenerlo a temperatura ambiente per qualche giorno per favorirne la maturazione.Se invece è maturo e volete che si conservi ancora per qualche giorno (3 o 4), mettetelo in frigorifero avvolto nella pellicola trasparente, in modo che il suo profumo non contamini gli altri alimenti
L’ananas viene conservato, in barattoli sotto forma di frutta sciroppata, disidratato e candito.
Il frutto andrebbe conservato per non più di 4-6 settimane pena l’alterazione delle caratteristiche organolettiche.

L’ananas si può coltivare anche in casa: è sufficiente staccare il ciuffo di foglie, lasciarlo seccare qualche giorno e piantarlo, tenerlo al caldo e attendere qualche settimana. Sarà una gradevole pianta ornamentale ma non farà frutti.
L' ananas è particolarmente ricco in potassio, in manganese ed in vitamina C.
La cosa interessante è che la vitamina C resta stabile anche dopo la raccolta. Il frutto la protegge dall’ossidazione con la sua pelle spessa ed il suo alto tasso d' acidità. Invece, la vitamina C è distrutta dal calore. In occasione della messa in conserva del frutto, la vitamina C naturale è dunque distrutta.

Indicazioni e uso popolare del gambo di ananas
- trattamenti della cellulite
- diete dimagranti
- stati infiammatori
- digestione difficile

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001.