Cure e rimedi naturali

lunedì 13 giugno 2011

Il selenio protegge la pelle dall'invecchiamento

Il selenio mantiene attiva la tiroide, stimola una naturale azione brucia grassi, protegge la pelle dall’invecchiamento. È un antiossidante naturale presente nei cereali integrali e nella farina che se ne ricava, nelle noci brasiliane, nelle ostriche. Il cromo regolarizza i livelli di zucchero nel sangue e causa un calo del senso di fame, stimola il metabolismo e fa bruciare più calorie, inoltre favorisce la tonicità muscolare e, aumentando la massa dei muscoli, aiuta a smaltire l’adipe accumulato nel corpo. Vuoi sapere come utilizzarli? Seguici…

Il selenio è utile per chi ha un metabolismo lento

Il selenio fa parte di enzimi antiossidanti che proteggono le cellule dai radicali liberi, vere e proprie “tossine” dannose per l’organismo. Difende dalle malattie croniche, rafforza il sistema immunitario, stimola il metabolismo e permette di eliminare più rapidamente i “rotolini” di grasso. È indicato per chi desidera un integratore antinvecchiamento. È particolarmente adatto anche per coloro che tendono al sovrappeso a causa di ipotiroidismo, una disfunzione della tiroide. Il selenio, infatti, aiuta l’organismo ad assimilare lo iodio, necessario per far lavorare questa ghiandola e, quindi, il metabolismo.

In un mese, il selenio ti aiuta a perdere fino a quattro chili

Se assumi selenio e segui una dieta per la riduzione del peso corporeo, che comprenda pesce di mare (ricco di iodio) almeno 4 volte a settimana, “brucerai” fino a 4 kg di adipe in eccesso.

Come utilizzare il selenio

In compresse o capsule. Ne bastano 200 mcg (microgrammi) al giorno per ottenere buoni risultati. In commercio si trova in capsule o in compresse. Non superare le dosi consigliate!http://obiettivobenessere.tgcom.it

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001.