Cure e rimedi naturali

domenica 17 aprile 2011

Sciogliere Il Catarro In Modo Naturale

Non tutti sanno che con i semi di lino si può preparare un balsamo da mettere sul petto contro il catarro bronchiale. Questo era il rimedio usato dalle nostre nonne quando ancora non si usavano le medicine delle case farmaceutiche. In caso di catarro è bene recarsi dal medico eseguire le cure che egli ordina ma come coadiuvante, una pappetta di semi di lino, non può che fare bene.

Occorrente

Semi di lino
Panno bianco

1 Se tu o qualche altro componente della tua famiglia avete problemi di catarro, oltre ad andare dal medico (cosa da fare sempre) puoi provare a preparare una pappetta ai semi di lino, rimedio antico.
Procedi nel modo seguente: per prima cosa procurati i semi di lino ed un pezzo di tessuto bianco.

2(Un asciugamano sottile, anch'esso di lino come quello usato dalla nonna andrà benissimo)
Poi schiaccia, fino a frantumarli, i semi di lino in un mortaio o nel frullatore. Metti un pentolino con due bicchieri di acqua sul fuoco ed appena questa inizia a fare le prime bollicine, spegni il fuoco.
Dentro il pentolino metti i semi di lino e mescola fino a formare un balsamo.

3 Spalma parte della pappetta calda sul tessuto bianco e chiudilo a caramella, posiziona il tessuto (o l'asciugamano di lino con dentro la pappetta) sul petto e coprilo con una copertina di lana. Lascialo fino a quando non si sia completamente raffreddato (circa dieci minuti). Affinchè ci siano reali risultati devi però ripetere l'applicazione dell'impacco almeno due volte a settimana per un mese.

Esistono una serie di rimedi che possono aiutarci a sciogliere il catarro, naturalmente sempre che questo sia di una delle forme più lievi tra quelle sopradescritte, metodi che possono in ogni caso dovrebbero essere considerati non alternativi ma integrativi di un adeguata terapia data da un medico esperto.

* Bere bevande calde come the con miele e limone o camomilla o latte e miele.Può essere utile prendere una tazza di latte o camomilla calda soprattutto la sera prima di andare a letto in modo da liberare le vie respiratorie e riposare meglio.
* Effettuare fumenti o aereosol, inserendo magari nell’acqua qualche foglia di menta o qualche goccia di eucalipto.
* Fare degli impacchi caldi da applicare sul petto e sulle spalle, ad esempio scaldando delle sciarpe di lana sul termosifone per poi poggiarle caldissime sul petto e sulle spalle.
* Massaggiare una crema a base di timo (reperibile in erboristeria) sul petto e sulla pianta dei piedi prima di andare a dormire.
* Bere un decotto a base di carote bollite e filtrate.
* Unire quattro cucchiaini di miele e un limone, rendere il tutto leggermente tiepido e bere.
* Riposare un po’ di più rispetto ai nostri ritmi normali;
* Stare al caldo, ben coperti.
* Ricambiare spesso l’aria dell’ambiente dove ci troviamo.
* Tenere umidificato l’ambiente dove ci si trova (almeno 40-60%); esistono in commercio gli umidificatori sia elettrici che in ceramica da applicare pieni d’acqua sui nostri termosifoni.
* Evitare il fumo, sia attivo che passivo, che stimola la tosse e irrita maggiormente le vie respiratorie.
* Sospendere, momentaneamente, attività sportive di qualsiasi tipo in quanto alterano il ritmo respiratorio e spesso sono effettuate in ambienti chiusi, con aria viziata.
* Bere molta acqua per rendere il catarro più fluido e facilitarne l’eliminazione.http://www.guide360.it

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001.