Cure e rimedi naturali

venerdì 18 febbraio 2011

Il carbone vegetale

Nei momenti di crisi intestinale, quando si soffre a causa di diarrea, dissenteria, meteorismo intestinale o in generale vomito e gonfiore all’addome, puo’ essere di utilita’ ricorrere alla somministrazione del carbone vegetale.
Prescritto in genere per fare fronte a disturbi causati da intossicazioni alimentari, avvelenamento o malattie dell’intestino, il carbone vegetale, che si trova in commercio sottoforma di pastiglioni neri da prendere con l’acqua, e’ molto utile per fare un po’ di pulizia nell’intestino assorbendo le sostanze che creano danno e dolore.

Il carbone vegetale assorbe molte sostanze che creano danni all’apparato intestinale, ad esempio riesce ad assorbire le tossine, i medicinali, i germi e i batteri. Per questo e’ molto indicato per aiutare a curare patologie come la fermentazione eccessiva nell’intestino, le gastriti e l’aerofagia.

Grazie a questo medicinale e’ possibile contrastare lo sviluppo delle ulcere e ridurre le infiammazioni intestinali; disturbi come il meteorismo o la diarrea sono sempre sintomi collegati ad altre patologie, che spesso, con la semplice assunzione di una pastiglia di carbone ogni otto ore per alcuni giorni possono essere alleviate fino a scomparire.

L’unica attenzione da riservare all’uso di questo farmaco e’ quella di avere verificato la patologia di cui si soffre, perche’ se assunto nei casi di malattie come l’appendicite o l’occlusione intestinale o un blocco intestinale e’ assolutamente controindicato e aggravante la patologia in corso.http://www.tantasalute.it

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001.