Cure e rimedi naturali

venerdì 4 dicembre 2009

Le tisane

Le tisane si definiscono come una soluzione acquosa di 2 o più piante, di cui almeno una è caratterizzata da proprietà salutistiche o medicamentose, mentre le altre possono essere coadiuvate o correttori del gusto.

Si utilizzano generalmente quantità non troppo elevate di erbe (1-2 cucchiaini per tazza) che si lasciano in infusione, decozione o macerazione in acqua.

Per gli infusi, si versa l’acqua bollente sulle erbe essiccate, si lascia il tutto a riposare in un recipiente per 5-20 minuti o poi si filtra.

Per i decotti, frequenti quando si utilizzano radici e cortecce, si fa bollire l’acqua insieme ai vegetali per 10-15 minuti. Poi si filtrano e si beve tiepido.

Nei macerati, piuttosto inusuali, i principi attivi delle erbe vengono estratti in acqua fredda.

Ecco alcuni tradizionali infusi e le loro proprietà salutistiche:

ANICE fluidificante e spasmolitica

CAMOMILLA distensiva e calmante

EUCALIPTO espettorante

LIQUIRIZIA calmante digestiva

MALVA decongestionante emolliente e combatte la tosse

MELISSA distensiva

MENTA PIPERITA dissetante rinfrescante e aiuta la digestione

ROSA CANINA dissetante e reidratante

SAMBUCO rinforza le difese immunitarie dell’organismo

SEMI DI FINOCCHIO depurativi e combattono i gonfiori dello stomaco

TIGLIO rilassante

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Disclaimer

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001.